Venerdì 4 dicembre a Firenze iniziativa sul Trattato transatlantico per commercio e investimenti

ttip

Il dibattito intorno al TTIP si sta facendo sempre più intenso anche nel nostro Paese. Per questo l’eurodeputato PD-S&D Nicola Danti ha deciso di organizzare a Firenze, il prossimo venerdì 4 dicembre, un’iniziativa dal titolo “TTIP: Una nuova prospettiva transatlantica. Sfide ed opportunità per l’Europa, l’Italia e la Toscana”.

Grazie alla disponibilità del Consiglio Regionale della Toscana, l’iniziativa avrà luogo venerdì a partire dalle 9.30 nella Sala delle Feste (Via Cavour 18, Firenze).

Per ragioni di sicurezza e di limitata capienza della sala, vi ricordo che per la partecipazione è strettamente necessario registrarsi scrivendo alla mail:[email protected]

 

Di seguito il programma della conferenza:

9h00 Registrazione partecipanti

9h30 Indirizzi di saluto

EUGENIO GIANI, Presidente del Consiglio regionale della Toscana;

LEONARDO MARRAS, Capogruppo PD al Consiglio regionale della Toscana;

Introduzione

NICOLA DANTI, Vicepresidente della Commissione mercato interno e membro sostituto della Commissione commercio internazionale del Parlamento europeo;

Interventi

BERND LANGE, Presidente della Commissione commercio internazionale del Parlamento europeo e relatore della risoluzione sul TTIP;

ALESSANDRO PETRETTO, ordinario di Economia pubblica, Università degli Studi di Firenze;

10h45 Pausa caffè 

PAOLO DE CASTRO, Coordinatore del Gruppo S&D in commissione Agricoltura del Parlamento europeo;

Dibattito

Contributi dei rappresentanti nazionali e regionali di categorie produttive e sindacati – Modera DARIO PARRINI, Deputato al Parlamento italiano e Segretario regionale PD Toscana;

– Cesare Baldrighi, Presidente Consorzio Grana Padano

– Luca Giavi, Direttore Consorzio Prosecco

– Lisa Ferrarini, Vice Presidente per l’Europa, Confindustria

– Renato Santini, Segretario FIM-CISL Toscana

– Gianluca Volpi, Responsabile Area Economica e Servizi alle Imprese, CNA TOSCANA

– Rappresentante CGIL nazionale

Conclusioni

CARLO CALENDA, Viceministro allo Sviluppo economico, Governo Italiano.