Ceccarelli e Bonafè su Italia Viva

“Stiamo assistendo attoniti allo snodarsi di una strategia del tutto inattesa, fino a qualche settimana addietro, da parte di Iv. E’ stato sufficiente il materializzarsi della candidatura del segretario del Pd Enrico Letta nelle suppletive del collegio senese-aretino a scatenare un crescendo di atteggiamenti provocatori, che stanno incrinando il rapporto di fiducia alla base dell’alleanza di governo in regione. Senza alcuna logica istituzionale, abbiamo assistito in questi giorni ad un vero e proprio ribaltone di quello che ci si aspetterebbe da un affidabile alleato di governo. Non ci pare neanche il caso di entrare nel merito delle dichiarazioni oggi affidate alle agenzie da Iv, che rappresentano esempi emblematici di populismo. Si parla delle poltrone degli altri dimenticando le proprie, che in proporzione ai voti ricevuti sono molte di più, solo per alzare il polverone necessario a non far capire ai cittadini la strategia innescata con l’obiettivo di motivare una candidatura propria, in contrapposizione con quella del segretario del Pd. Il tutto con il rischio di compromettere una alleanza di Governo regionale solida e di prospettiva. Iv decida da che parte stare e abbia il coraggio di dirlo chiaramente ai cittadini, senza mistificazioni”.
Questo il commento della segretaria regionale del Pd Simona Bonafè e del capogruppo in Consiglio regionale Vincenzo Ceccarelli, in relazione ai numerosi comunicati e dichiarazioni firmate oggi da Matteo Renzi e Stefano Scaramelli.