Lucia Matergi

Nata a Grosseto il 1 maggio 1951, laureata all’Università “La Sapienza” di Roma, ha insegnato Lettere al Liceo Linguistico “Rosmini” di Grosseto, scuola che lei stessa aveva contribuito a creare, come risposta pubblica ai licei linguistici privati.
Priorità della sua attività di docente, la laicità e l’inclusione democratica, obiettivi la valorizzazione dei saperi e l’educazione alla cittadinanza.
Autrice di progetti legati alla multiculturalità e formatrice di teatro scolastico per la Regione Toscana, ha dato vita dal 1997 alla Rassegna Provinciale del Teatro della Scuola- Premio Città di Grosseto.
E’ stata inoltre collaboratrice di “Scespir”, rivista della Rassegna Nazionale del Teatro Scolastico.
Si è messa in politica attivamente nel 2001, svolgendo ruoli direzionali e contribuendo poi alla fondazione del Pd, del quale è dirigente.
E’ vicepresidente regionale e membro della direzione nazionale di Anci-Federsanità. Vicesindaco di Grosseto dal 2006 al 2010, ha avuto le deleghe all’istruzione, all’università, alle politiche sociali e alle istituzioni culturali.
Molto attiva nella riqualificazione e promozione della cultura e della pratica teatrale, convinta promotrice di reti operative tra le autonomie scolastiche, ha seguito da vicino l’iter della Legge regionale per l’istituzione del Fondo per la non autosufficienza.
Dal 2007 impegnata nella costruzione della Società della Salute dell’Area Grossetana, nel gennaio 2010 ne è stata Presidente.

Alle consultazioni regionali del 28 – 29 marzo 2010 è candidata nella circoscrizione di Grosseto nella lista del PD-Riformisti toscani. Entra in Consiglio regionale nella seduta del 7 maggio 2010, in sostituzione della consigliera Anna Rita Bramerini nominata assessore regionale.
Impegnata sulle tematiche della cooperazione sociale e della disabilità è’ componente della Quarta Commissione – Sanità e politiche sociali.

Aderisce al gruppo Partito Democratico.

l.matergi@consiglio.regione.toscana.it