Tania Cintelli

Classe ’76, Tania inizia giovanissima ad interessarsi alla politica, diventando la mascotte dell’associazione La Ginestra, di donne del PCI, nella sua città di nascita e di vita, Castelfiorentino. Da allora, ha continuato a fare politica nella sinistra riformista, fino alla costituzione del PD, con incarichi in segreteria comunale ed in quella della Federazione dell’Empolese Valdelsa, occupandosi soprattutto di politiche di genere. Nel 2010, diviene Portavoce della Conferenza Donne Democratiche dell’Empolese Valdelsa, incarico che lascerà solo nel 2019. Ha avuto anche incarichi istituzionali e dal 2005 al 2014 ha ricoperto il ruolo di Consigliera comunale a Castelfiorentino, e, nei due mandati, è stata membro esterno per la Provincia di Firenze nella Commissione Pari Opportunità.

Attualmente, è membra della segreteria PD della Federazione Empolese Valdelsa. Nella sua città, oltre alla politica, ha partecipato a progetti in ambito educativo e sociale, tra le quali il coordinamento del centro infanzia adolescenza e famiglia. Questi interessi sono stati il suo percorso di studi e di lavoro, conseguendo un diploma di laurea nel 2001 all’Università di Siena in servizio sociale e successivamente, nel 2010, conseguendo la laurea specialistica in Programmazione e gestione delle politiche e servizi sociali all’Università di Pisa, con una tesi sui costi economici e sociali della violenza di genere. Dal 2002, lavora presso il Comune di San Miniato – oggi in comando alla Società della Salute Empolese Valdarno Valdelsa – come assistente sociale, occupandosi prima di adulti indigenti e immigrazione e poi di minori e famiglie. Nel suo percorso lavorativo si è occupata anche di progetti di contrasto alla violenza di genere in collaborazione con le associazioni e i centri antiviolenza del territorio. Sposata, ha due figli piccoli.