Susanna Cenni

Nata nel 1963 a Monteroni d’Arbia in provincia di Siena, vive a Staggia, nel Comune di Poggibonsi. Ama la musica, la lettura, le camminate, la fotografia e i viaggi. E’ dipendente dell’amministrazione provinciale di Siena. Dopo le scuole superiori si è iscritta alla facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Siena, senza terminare gli studi. Fin da studente si è impegnata in politica sui temi della pace, dell’ambiente, delle donne, ed ha incontrato la federazione giovanile comunista, ricoprendo vari incarichi nel PCI, poi nei Democratici di Sinistra in Valdelsa, infine nella federazione di Siena e negli organismi regionali toscani. Nel 2007, aderendo convintamene al percorso di nascita del Pd, è stata eletta nella Costituente nazionale. La sua attenzione per le questioni che riguardano da vicino le donne l’ha vista tra le socie fondatrici dell’Associazione “Demetra” in Valdelsa. Ha avuto varie esperienze istituzionali: prima giovane consigliere comunale a Poggibonsi dal 1985 al 1990 e poi, dal 1997 al 2000, primo presidente dell’ATO 6 dell’Ombrone per la gestione delle risorse idriche. Dal 2000 al 2005, ha ricoperto l’incarico di assessore regionale al turismo, commercio, fiere nel primo governo di Claudio Martini. E’ in questi anni che è nato il Codice Regionale del Commercio e che sono stati avviati vari progetti, tra i quali “Benvenute in Toscana”, tutto interamente al femminile

Dal 2005 ha guidato l’assessorato regionale all’agricoltura, foreste, caccia, pesca e quello alle pari opportunità uomo-donna. E’ la prima volta che in Toscana una donna ricopre questo incarico. In questi anni ha preso il via il nuovo piano di sviluppo rurale 2007-2013 che ha lavorato duramente per il rafforzamento della competitività dei prodotti agricoli toscani e per le politiche di qualità e di filiera, temi frutto di un grande lavoro dentro alla Conferenza regionale dell’agricoltura e dello sviluppo rurale della Toscana.

Sono nati nella prima parte della legislatura importanti progetti per la produzione di energia da biomasse forestali, soprattutto nelle aree montane e disagiate così come sono stati avviati i primi progetti di filiera corta. Un impegno grande è stato dedicato alla difesa della biodiversità e alla battaglia contro l’ingresso di OGM, grazie anche alla collaborazione di Vandana Shiva, con la sua Fondazione Internazionale per il cibo ed alla vivacità del movimento Slow food. Su questi temi l’impegno di Cenni continuerà anche in Parlamento.

A metà legislatura è poi partita una sfida importante: la legge regionale sulla cittadinanza di genere, con l’obiettivo di avere una regione capace di promuovere e sostenere pienamente la presenza e le competenze femminili in tutti i settori della vita lavorativa, sociale, culturale, economica ed istituzionale.

Con le elezioni politiche del 14 aprile 2008 è stata eletta alla Camera dei Deputati e si è quindi conclusa, lo scorso 9 maggio, la sua esperienza nel governo regionale toscano.

www.susannacenni.it