Etruria.Commissione Consiglio Regionale stanzia 200mila euro per assistenza legale. Mazzeo: “Pd impegnato sia a Roma che in Toscana, produce fatti concreti”

“A fronte di tanti che sperano di lucrare politicamente dalla vicenda di Banca Etruria, oggi abbiamo approvato in Toscana un atto concreto che va ad aggiungersi a quanto fatto dal Pd e dal governo nazionale con l’emendamento alla legge di stabilità per la creazione di un fondo da 100 milioni. Il PD della Toscana ha infatti chiesto e ottenuto di stanziare dei fondi a sostegno dei piccoli risparmiatori toscani di Banca Etruria e delle altre tre banche coinvolte. E così oggi, in Commissione regionale Bilancio, è stato dato il via libera a 200.000 euro da destinare all’assistenza legale di chi ha perso i propri soldi”.

Cosi’ il vicesegretario del Pd della Toscana, Antonio Mazzeo.

“Vogliamo infatti che la magistratura individui le responsabilita’ e con l’atto di oggi possiamo dotare i risparmiatori degli strumenti anche economici per far valere i loro diritti nel chiedere che chi ha sbagliato paghi. Noi siamo dalla loro parte”.
“Di fronte allo sciacallaggio di tanti vogliamo ricordare di nuovo come il decreto salvabanche abbia consentito di salvaguardare migliaia di posti di lavoro e un milione di clienti. Allo stesso tempo pero’ capiamo il dramma di quei risparmiatori che hanno visto svanire il loro patrimonio investito in buona fede in obbligazioni subordinate e per questo stiamo predisponendo a tutti i livelli cio’che e’possibile a partire dal fondo regionale per l’assistenza legale”.